Il Venezuela ha organizzato la sua prima Fashion Week

Prima di cominciare ringrazio il mio amico Lunesx per i contenuti qui presenti.
Uno dei paesi con le crisi economiche più notevoli, ha organizzato la sua vera e propria Fashion Week, ed è anche andata benissimo! Adesso vi spiego meglio.

Il posto dove hanno realizzato la Fashion Week si tratta di Valencia, considerata anche la terza città del Venezuela e capitale dello stato Carabobo. Non è una delle città più turistiche del paese, ma l’obiettivo non era considerare le belle spiagge, ne le grandi città che Venezuela possiede. Piuttosto alimentare un po’ più cultura nelle persone ed espandere il talento di cui quasi nessuno parla più.

“Non possiamo dire che siamo l’industria della moda, però stiamo trattando di convincere a crearla e insegnarla”

Questa è stata una delle frasi che si sono sentite dentro l’evento, quel 13 dicembre dello scorso anno. Ma cosa c’è di vero e potenziale nel mondo della moda di questo paese? Ricordiamoci prima che, le trionfatrici di Miss Venezuela hanno ottenuto le corone di Miss Universo, sei di Miss Mondo e le altre di Miss International, oltre a molti altri titoli di concorsi di rilevanza mondiale.

E come dimenticarci della grandissima Carolina Herrer? Uno dei più grandi personaggi ed orgogli venezuelani. La cocca di molte grandi figure come Michelle Obama, la regina Letizia, la duchessa Megan Markle, artisti come Taylor Swift e Shakira. Per ultimo esempio, ma non meno importante, fu lei a disegnare il vestito di matrimonio di Bella Swan per Twillight, quindi, di talento ne possiamo parlare. Senza parlare delle grandissime influencers di moda che conta il paese tali come Ninoska Vazques, Naro Duque, ecc.

Un mio caro amico è stato invitato speciale dell’evento ed ha fatto un video specialmente per il nostro blog The Digital Moon facendo un breve riassunto di foto e video. Tutto montato da lui stesso, per farci sentire a tutti noi venezuelani fuori dal paese, un po’ più vicini a questo accaduto speciale.

L’escenza italiana pure è stata presente grazie al italo-venezuelano Scultaro facendo vedere i suoi abiti maschili con colori molto di classe come il rosso e il nero, facendo gioco con la musica e lo scenario perfetto per fare onore alla danza del flamenco. Facendo vedere poi anche un po’ dei famosi classici della moda tipo diversi atellieur griggi e neri.

Grazie al grandissimo impegno sia delle modelle, influencers, designers, managers, e ogni persona che ha fatto vedere il suo talento in questa notte speciale, che senza dubbio, ci ha riempito di gioia a noi venezuelani, essere visti ogni tanto come qualcosa altro, non solo un paese rovinato, e pieno di miseria, ma più come persone che ancora lottano per i suoi sogni, si sono sentiti tantissimi commenti positivi e ora più che mai si spera che sia solo l’inizio di tanti eventi creativi, dalla mano della speranza e i sogni dei nostri paesani.

Tu cosa ne pensi? Venezuela ha potenziale per prendere un posto maggiore nel mondo della moda?

Grazie mille Marco (@Lunesx su instagram) per le foto e video presenti nell’articolo.

foschiani

Mi chiamo Foschiani, sono una studentessa di moda, se sei qua a leggere vuol dire che abbiamo qualcosa in comune.

Lascia un commento