La vacanza ad Alghero: il mio viaggio esplorativo

Un viaggio è sempre un’esplorazione più profonda di noi stessi e un arricchimento di esperienze e ricordi indimenticabili.

E anche questo viaggio è finito… 

Un viaggio diverso dagli altri, un viaggio in cui per una volta ho vissuto tutto con un po’ di tranquillità. Un viaggio in cui per una volta non mi sono fasciata la testa di pensieri inutili.

Vi dirò di più, forse ho staccato proprio, senza problemi. 

Non so come sia stato possibile, ma sono riuscita a vivermela bene.

Ho conosciuto tante persone, lí ad Alghero era ed è pieno di gente fantastica.

Gente che ti conosce da poco e ti offre anche la colazione alle sette del mattino, gente che ti accompagna  a casa per non lasciarti da sola, gente che ti ha vista una volta e ti aiuta perché vede che stai male, gente che ti dá senza chiedere in cambio niente.

Gente…ecco, insomma, il mondo è pieno di belle persone,

Tornando al mio viaggio, non mi sento maturata come l’anno scorso, mi sento solo più forte.

Forte perché io ho un senso particolare di questa parola, forse perché non mi sono fatta male, semplicemente…

Forte perché non mi sono calpestata ma ho fatto sempre ciò che volevo fare.

Certo, gli sbagli è normale farli, prima o poi giuro che imparerò ma per il resto è tutto in regola.

Non torno con delle nuove consapevolezze ma torno con la voglia di spaccare il mondo, la voglia di far capire chi sono, di prendermi quello che voglio, la voglia di studiare, perché si, fa parte di me e non posso dimenticarmi dello studio, la voglia di capire cosa voglio fare dopo la scuola e la voglia di superarmi.

Forse non è vero che questo viaggio non mi ha dato nuove consapevolezze, magari si ma verranno fuori più tardi, dopo giorni, mesi o forse anche anni…

In ogni caso, credo che i viaggi servano sempre perché ora che ci penso sono partita dicendo “ no” e ora dico “ si”…

okay, si, in effetti mi ha fatto cambiare idea ahah.

Questo per dire…

Grazie a chi ha fatto parte del mio viaggio,

Grazie anche a chi non era nel concreto con me ma era con me.

Tutto è importante, anche una piccola cosa fa parte di un grande quadro, un quadro in cui il più piccolo particolare riempie il vuoto che avrebbe senza di esso.

Lety